Chi Siamo

Associazione italiana per la tutela delle Razze

Autoctone a Rischio di Estinzione

Profilo dell’associazione

R.A.R.E. è la prima associazione privata italiana senza fini di lucro nata per la tutela, la salvaguardia, il recupero e la valorizzazione delle razze-popolazioni animali di interesse agricolo minacciate di estinzione.

Fondata il 2 febbraio 2002, R.A.R.E. è affiliata alla Fondazione europea SAVE, che coordina le attività e i progetti delle associazioni private nazionali che operano nel campo della conservazione della biodiversità in Europa.

Associazione culturale, ambientale e scientifica, R.A.R.E. ha, tra i suoi fondatori, ricercatori universitari che da anni si occupano di tutela delle razze domestiche, allevatori, tecnici ed esperti di conservazione del germoplasma animale.

R.A.R.E. ha una struttura semplice: pur facendo parte di un network europeo che raccoglie migliaia di soci e di allevatori, non possiede uffici sul territorio nazionale; l’interlocuzione con il mondo scientifico, culturale e lavorativo avviene esclusivamente attraverso contatti personali dei soci, con l’utilizzo di mezzi di comunicazione interni (posta, posta elettronica e sito web) o esterni (pubblicazioni su riviste scientifiche e divulgative, periodici e quotidiani), nonché attraverso la partecipazione personale e volontaria in attività ed eventi da varia  natura (progetti, fiere, manifestazioni, congressi).

Nonostante i limitati mezzi disponibili, il successo sinora ottenuto in termini di associati e di visibilità fa ritenere che la presenza in Italia di una associazione privata che si occupi di tutela delle razze autoctone di interesse agricolo sia senz’altro una necessità molto sentita non solo dagli operatori del settore zootecnico, ma anche – e soprattutto – dai consumatori. Ciò è confermato dalle numerose richieste di collaborazione pervenute a R.A.R.E. da parte di enti ed associazioni che operano nel settore delle produzioni locali e tipiche. Tra queste collaborazioni, vi sono la partecipazione a progetti di tutela della razza bovina Varzese-Tortonese in Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia Romagna, la caratterizzazione delle razze autoctone del Piemonte, la salvaguardia della razza suina Mora Romagnola in Emilia Romagna, della razza caprina Bionda dell’Adamello in Lombardia e Nicastrese in Calabria, delle razze ovine, di numerosissime razze avicole, etc. Recentemente, il personale di R.A.R.E. ha anche contribuito, su incarico del Ministero dell’Agricoltura, alla realizzazione delle Linee Guida per la salvaguardia della biodiversità in agricoltura, delineando le strategie che saranno adottate dalle Regioni per la tutela e la valorizzazione delle razze locali.

Accanto ad attività di carattere prettamente tecnico e scientifico, che costituiscono il cuore della mission di R.A.R.E.,  l’associazione – in quanto portatrice di interessi culturali e ambientalisti – lavora e dialoga anche con Associazioni prestigiose di conservazione della natura, con Enti di gestione di parchi ed aree protette, con associazioni per l’agricoltura e la zootecnia biologica, con associazioni di valorizzazione della cultura e delle tradizioni agricole e pastorali.

Tra le attività di divulgazione, che prevedono la realizzazione periodica di una newsletter riservata ai Soci, l’aggiornamento periodico del proprio sito web e della pagina Facebook, va ricordata la realizzazione di quello che sino ad oggi è l’unico atlante delle razze autoctone italiane e della prima guida al riconoscimento delle razze dell’Arco alpino, la cui uscita è prevista a breve.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva